Archivi del mese: marzo 2018

L’ombra vermiglia

Su altri muri, vestiti o spogliati
dalla luce, tanti si chiuderanno.
E i loro sospiri non vedranno ombre,

o meglio non vorranno più vederle.
La leggenda di mente e cuore, però,
parla anche al buio e non è altro

che il gioco prospettico, dal sapore
vermiglio delle pastose ciliegie
del giugno in cui ci apparve l’estate.

Pierpaolo Lazzaro

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in versi

Il contrasto della girandola

V.:
“Devi andare più su di così se vuoi
dare sicurezza ai giri delle pale
colorate che, stanche, porti con te!”
G.:
“Allora perché non mandi un soffio
di quelli carichi di volantini
snobbati, cosicché io possa farlo mio?”
V.:
“Ma io non so dosare la mia forza!
Potrei farti del male … così tenui
i giochi di luce sui tuoi boccoli
di plastica ondulata e variopinta
G.:“Cosa dici mai? Come vivrei,
senza la tua spinta? Sei la mia aria,
il tempo stesso della mia danza …”

Pierpaolo Lazzaro

Lascia un commento

Archiviato in versi

Rosso marzolino

Leggero tra le stelle
che la pioggia nasconde,
sale il fresco bacio
dei fiori campestri.

Morbida la tarda buonanotte
che le sue labbra, schiuse, protegge,
tra sassi levigati dall’inverno
e freschi rossori d’acqua piovana.

Pierpaolo Lazzaro

Lascia un commento

Archiviato in versi